2008

genere

audio installazione interattiva

relazione artistica

su un pavimento bianco di 50 mq si distinguono delle linee nere, stilizzate. solo una
visione d’insieme suggerisce al visitatore che le linee si uniscono a formare i margini
dei 5 continenti. mitragliatrici, caccia, esplosioni, grida e lamenti compongono un
ambiente sonoro bellico, irritante, snervante. sul pavimento: a nord, un water con un
regale cuscino di velluto rosso; a sud, otto grossi tubi, in corrispondenza di altrettanti
paesi in conflitto. se il visitatore si siede sul water l’ambiente sonoro si addolcisce ma
scarica attraverso i tubi le voci del conflitto. voci di persone che hanno combattuto,
denunciato e vissuto i drammi della guerra. inoltre, il visitatore cammina sulla
vernice rossa. i suoi passi da un tubo all’altro, da un conflitto all’altro, inconsapevoli,
dipingono sul pavimento una natura morta: un mondo coperto di sangue

crediti

ideazione e regia: mariano leotta
sound design: giuseppe pillera
audio editing: giuseppe pillera, ariele caltabiano (aka kim-iya)
voci: massimo corsaro, rosario minardi, luana toscano
citazioni: anna politovskaya, leyla zana, bibljana srbljanovic, ken saro wiwa, enzo baldoni, kama swor kamanda, suad amiry, ram nath kak
scenografie: mariano leotta
produzione artereazione

specifiche tecniche

2 casse 500w
8 casse 10w
1 software audio (audio-mulch)
1 mixer audio
1 laptop



esposizioni

2008
zo-centro culture contemporanee di catania per “y+quasar” a cura di cinzia scordia
fuoricentro di livorno per “m3-metrocubo” a cura di cristina olivieri e valeria giuliani
2009
casa morigi di milano per “border” a cura di silvia moro
leggere strutture di bologna per “giornata del contemporaneo” a cura di AMACI

video-trailer